Incidente Costa Concordia: la nave partì da Civitavecchia con due ore di ritardo. Perchè?

MeteoWeb

Un ritardo di circa due ore la sera del 13 gennaio scorso impedi’ alla nave da crociera Costa Concordia di salpare in orario dal porto di Civitavecchia. Su questa circostanza la difesa del comandante Francesco Schettino intende chiedere approfondimenti di indagine alla Procura di Grosseto. E’ quanto riferiscono dallo studio dell’avvocato Bruno Leporatti, difensore di Schettino. La difesa di Schettino ha evidenziato questo aspetto in relazione a possibili avarie gia’ presenti sulla nave nel corso della crociera, e non nell’imminenza dell’impatto sugli scogli all’Isola del Giglio.