Incidente Costa Concordia, parla l’ufficiale di guardia in macchina: “in due minuti si è allagato tutto”

MeteoWeb

Nel giro di due minuti era gia’ tutto allagato”. Lo ricorda l’ufficiale di guardia in macchina Alberto Fiorito interrogato dai pm che indagano sul naufragio della Costa Concordia, ai quali riferisce anche che ”le pompe non giravano” quando fu tentato di farle entrare in azione per liberare dall’acqua i locali della nave dopo la collisione. ”Ho aperto la porta del locale quadro elettrico principale per accedere poi al locale dei generatori di poppa per scendere al ponte A, ma c’erano gia’ quasi due metri d’acqua”, dice l’ufficiale di guardia in macchina. Fiorito ricorda che gli fu ”chiesto di aspirare ma era gia’ tutto sommerso d’acqua e le pompe non giravano. Il black-out e’ stato quasi immediato”, aggiunge Fiorito affermando anche che, ”le porte stagne erano chiuse”. ”Abbiamo contato che cinque locali erano allagati e sappiamo – dice ancora – che la nave puo’ reggere fino a tre locali allagati”.