Incidente “Costa Concordia”, testimone: “così ho salvato la mia nonna disabile”

MeteoWeb

Ho aiutato quattro disabili, tra cui mia nonna, a prendere posto sulla scialuppa di salvataggio”. E’ il racconto di Omar Brolli, studente di Misano Adriatico (Rimini), uno dei naufraghi della Costa Concordia, giunto nel pomeriggio a Savona. ”Sono stati momenti drammatici – ha raccontato – ci dicevano di stare fermi e invece i dipendenti gia’ indossavano i giubbotti di salvataggio. Informazioni lacunose e poca assistenza. Alla fine ognuno ha agito come ha potuto. Insieme ad altri ho aiutato a prendere posto sulla scialuppa di salvataggio quattro persone che non erano in grado di muoversi. Una era mia nonna. Non e’ stato facile, era terrorizzata, cosi’ come gli altri”.