La Puglia nel freezer: punte di -8°C nei pressi di Andria

MeteoWeb

Grazie alla sua orografia pianeggiante, la Puglia permette inversioni termiche degne di nota, e spesso, escursioni termiche da capogiro. In questi giorni la regione ha sperimentato valori gelidi alle prime ore del mattino, grazie al cielo sereno e al conseguente raffreddamento dei bassi strati. Le stazioni meteorologiche analizzate fanno parte della rete agrometeorologia regionale, ubicate in aree extraurbane non soggette quindi ad isola di calore. Premettiamo che molte stazioni assumono denominazioni in relazione all’area di appartenenza, ma quasi mai rappresentano il clima dei paesi citati. La stazione di Ostuni, tanto per citarne una, non ha nulla a che vedere con la bellissima città bianca che sorge sui colli nei pressi della costa adriatica. Le temperature raggiunte fanno concorrenza ai valori padani raggiunti in queste notti, raggiungendo punte di -8°C nei pressi di Andria. La stazione sorge ai 151 metri s.l.m. dell’entroterra andriese, e in queste condizioni rappresenta da sempre una delle aree più fredde della regione. Notevolissimi anche i vari -6.6°C di Manfredonia e Cerignola, i -6.0°C proprio di Ostuni e i -4.6°C di San Giorgio Ionico, la cui stazione è ubicata a soli 18 metri s.l.m. In tabella (cliccare per ingrandire l’immagine) tutti i principali dati minimi raggiunti nelle ultime 48 ore.

La regione Puglia