Meteo Lombardia: l’inverno cambia volto

MeteoWeb
Credit: ESA

Mentre nella giornata di domenica una generale diminuzione delle nebbie ha permesso il rialzo delle temperature diffusamente oltre i 10 gradi, oggi buona parte del nord si trova ancora di fronte a questo problema, complice l’assenza di circolazione sostenuta atmosfera e in particolare di perturbazioni atlantiche. Non è che l’inverno debba essere neve e gelo ogni giorno. L’inverno è anche nebbia, anticicloni di blocco, pioggia, e via dicendo. Ma l’inverno non è solo questo, e quindi ora ci mostrerà anche un’altra faccia. La situazione sembra infatti destinata a cambiare. Mentre non amo le certezze e i proclami che da molte parti vengono sbandierati, ora è il momento di analizzare con una base più concreta ciò che ci attende. Ormai da giorni infatti viene proposto un cambiamento di circolazione atmosferica con un periodo caratterizzato da molte occasioni per precipitazioni a partire da venerdì. La seconda cosa che sembra ormai assodata è un calo termico che comincia da da oggi almeno in quota (e chi è sotto la nebbia certamente non lo noterà). La combinazione di questi fenomeni non produrrà certamente una ondata di gelo degna di nota ma avrà solo il merito di portare le temperature nella media invernale, con il Nord sul filo della quota neve. Inizialmente solo alcune zone potranno beneficiarne, mentre domenica è atteso un maggior contributo freddo e dunque si concretizza ulteriormente la possibilità di nevicate al piano.