L’Onu lancia l’anno internazionale dell’energia sostenibile

MeteoWeb

Una persona su cinque nel mondo non ha accesso all’elettricita’ e il doppio, cioe’ tre miliardi di persone, usa legna, carbone o scarti di animali per cucinare e riscaldarsi. Ecco perche’ il 2012 e’ stato battezzato dall’Onu come l’anno internazionale dell’energia sostenibile, per promuovere un uso della risorsa piu’ efficiente e low cost, finalmente accessibile a tutti. ”L’energia sostenibile per tutti e’ a portata di mano” ha detto il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, in occasione del lancio ufficiale dell’anno internazionale. Secondo Ban Ki-moonla poverta’ di energia deve finire, dobbiamo poter accendere la luce in tutte le case”. L’obiettivo dell’Onu, che ha anche creato un gruppo di lavoro di alto livello a questo scopo, e’ ”ridurre la poverta’ e fornire un’opportunita’ per tutti, indirizzare lo stimolo economico e combattere i cambiamenti climatici”. Il presidente dell’Assemblea generale dell’Onu, Nassir Abdulaziz Al-Nasser, ha sottolineato l’urgenza, ora piu’ che in passato, di assicurare l’uso sostenibile dell’energia, visto che oltre un miliardo di persone continua a vivere senza avere accesso alla corrente elettrica. ”Fornire un’energia sufficiente e low cost – ha detto Nassir Abdulaziz Al-Nassere’ senza dubbio una componente essenziale degli sforzi per alleviare la poverta’, migliorare il benessere del genere umano, innalzare gli standard di vita e raggiungere uno sviluppo sostenibile”.