Nave Costa Concordia, Schettino: “ho ordinato la virata troppo tardi”

MeteoWeb

Il comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino, ora ai domiciliari, durante l’interrogatorio di ieri davanti al gip di Grosseto avrebbe fatto importanti ammissioni, ammettendo errori nella conduzione della nave negli attimi precedenti all’impatto con gli scogli. Il comandante, secondo indiscrezioni, avrebbe ammesso di aver ”sbagliato l’accosto” e che l’inchino era per il commodoro Mario Palombo, gigliese. Schettino avrebbe spiegato di aver navigato a vista, ma di aver ordinato la virata troppo tardi, finendo in acque troppo basse.