Nave “Costa Concordia”, tutti i precedenti degli incidenti marittimi intorno all’Italia

MeteoWeb

L’incidente della nave Costa riapre il triste capitolo dei naufragi e delle collisioni nel Mediterraneo. Ecco un riepilogo degli incidenti piu’ gravi avvenuti negli ultimi venti anni al largo delle coste italiane.
– 10 APR 1991: il traghetto ”Moby Prince” entra in collisione con la petroliera ”Agip Abruzzo”, ancorata a 2,7 miglia dalla costa. Muoiono 140 persone a bordo del traghetto.
– 28 MAR 1997: la nave albanese ”Kater I Rades” affonda circa 35 miglia al largo di Brindisi dopo una collisione con la corvetta della Marina militare italiana ”Sibilla”. Sono tratte in salvo 34 persone e recuperati quattro cadaveri. Altri 54 corpi saranno estratti dopo il recupero del relitto avvenuto il 20 ottobre 1997. Il bilancio della tragedia sale a 86 vittime quando il governo albanese dichiara la morte presunta di altre 28 persone scomparse nel naufragio. Ma il processo nel 2011 ha stabilito che i morti sono stati 108.
– 14 FEB 2000: al largo di Guardavalle, nei pressi di Punta Stilo, tra le province di Catanzaro e Reggio Calabria, il mercantile italiano ”Espresso Catania” entra in collisione con la motonave ”Zafir”, battente bandiera portoghese, che affonda dopo l’urto. Muoiono 14 marinai spagnoli dello Zafir.
– 29 GIU 2005: il peschereccio ”Padre Pio” affonda, a largo del porto di Casamicciola Terme dell’isola d’Ischia, dopo una collisione con la nave cisterna ‘Audace A’. Muoiono i tre uomini dell’equipaggio del peschereccio.
– 15 GEN 2007: scontro nello Stretto di Messina tra un aliscafo e la nave ”Susan Borchard”, battente bandiera di Antigua. Le vittime sono quattro dei sei membri dell’equipaggio dell’aliscafo.
– 7 GIU 2008: Naufragio davanti alle coste libiche di un’imbarcazione con profughi egiziani che lasciavano la Libia: 40 morti accertati, un centinaio di dispersi, tutti egiziani.