Nevicate nel Milanese e in Lombardia, ma è un effetto “chimico-fisico”

MeteoWeb
Il fiocco di neve

Dalle prime ore di questa mattina, su alcune zone di Milano, ma soprattutto nell’hinterland e in provincia, ma anche nel varesotto e nel bresciano, sono state segnalate leggere nevicate che hanno coperto con il classico sottile manto bianco giardini, strade e auto. L’imbiancata, pero’ non sarebbe da attribuirsi a una classica nevicata, ma a un processo chimico-fisico non proprio comune. Secondo quanto confermato dall’Arpa, il fenomeno non sarebbe originato da una perturbazione, ma trarrebbe origine da strati piu’ bassi dell’atmosfera, sotto i mille metri, dove talvolta si forma una sorta di ‘nebbia ghiacciata’, almeno secondo il glossario meteorologico. Abitualmente questa nebbia ghiacciata si forma in presenza di temperature molto basse, ma in presenza di alti livelli di inquinanti nell’aria si puo’ creare un legame chimico-fisico in cui, in sostanza, i cristalli delle sostanze inquinanti innescano una nevicata, normale alla vista e al tatto, ma non ”vera” neve, che invece di sciogliersi, per la presenza di temperature molto basse anche a terra, arriva al suolo.