Non affonderà la nave “Costa Concordia” incagliata vicino l’isola del Giglio. Cause dell’incidente ancora da definire

MeteoWeb

La Costa Concordia, dopo essere finita su una secca vicino all’isola del Giglio, si e’ inclinata di circa 20 gradi, ma non correrebbe il rischio di affondare. E’ quanto si apprende al Comando generale delle Capitanerie di Porto. La direzione marittima di Livorno sta coordinando i soccorsi ai quali partecipano motovedette ed elicotteri. A scopo precauzionale sono state dirottate sul posto anche 5 navi che transitavano in zona. La Guardia costiera conferma che, allo stato, non risultano feriti tra i passeggeri, che sono stati evacuati.

Sono comunque ancora da chiarire le cause dell’incidente occorso alla nave. Lo afferma in una nota la compagnia, precisando che le operazioni di evacuazione ”prontamente effettuate” sono ”in fase di completamento”. ”Al momento – afferma Costa Crociere – non e’ possibile definire le cause del problema occorso. L’azienda si sta adoperando per dare la massima assistenza