Ritrovato il leggendario pozzo dei Toscanelli, il cartografo che ispirò Cristoforo Colombo

MeteoWeb

Il leggendario pozzo dei Toscanelli, da secoli ricercato, e’ stato finalmente individuato a Firenze. La sua importanza e’ legata al nome di Paolo dal Pozzo Toscanelli (Firenze, 1397-1482) il matematico, astronomo e cartografo teorico della scoperta del nuovo mondo: disegno’ un planisfero, purtroppo perduto, che mostrava come si potessero raggiungere le Indie attraverso l’Oceano Atlantico e invito’ Cristoforo Colombo a intraprendere l’impresa. A seguito di un recente restauro della Loggia dei Ridolfi, in via Toscanella, nel quartiere Oltrarno, dai risultati della ricerca condotta da Fabrizio Gori e Marco Conti e’ venuto alla luce l’antico pozzo, identificato con documentazione puntuale e indubbia. La rilevanza di questo reperto scaturisce dal fatto che Paolo Dal Pozzo Toscanelli, Marsilio Ficino e Lorenzo della Volpaja, ospiti di Giorgio Antonio Vespucci, zio di Amerigo Vespucci, canonico del Duomo di Firenze, costituirono quel gruppo di umanisti al quale si formoi’ il cosmografo navigatore che diede il nome all’America. L’annuncio del ritrovamento del pozzo dei Toscanelli e’ stato dalla presidenza del Consiglio Comunale di Firenze e dal Comitato Amerigo Vespucci, che hanno dato notizia anche della scoperto di un inedito ritratto di Paolo dal Pozzo Toscanelli a Casa Buonarroti.