Sulla neve dei Nebrodi “spunta” una splendida Madonna bianca e c’è subito chi grida al miracolo (foto)

    /
    MeteoWeb

    Nei giorni scorsi ai 1.524 metri di altitudine di Portella Miraglia, lungo la strada statale che collega la costa tirrenica del messinese al comprensorio di Cesarò, è apparsa una splendida statua di neve raffigurante la Madonna con un bambino in braccio a grandezza naturale. Tantissimi, osservando questa figura, hanno pensato a un evento paranormale urlando al miracolo. Il Comune di Cesarò ha ricevuto centinaia di segnalazioni e allora si è impegnato per rintracciare l’autore di questa straordinaria scultura di neve. In una locandina è stato riportato l’appello: “Sai chi ha realizzato questa scultura? Soddisfa la curiosità di quanti all’indomani del nuovo anno volevano gridare al miracolo“.
    Il tam tam della rete, attraverso facebook e il web, ha risolto il mistero. La madonna di neve con bambino è stata realizzata da Mario Valenti, un ragazzo di Rocca di Capri Leone che frequenta il Liceo Scientifico di Capo d’Orlando e che sin da piccolo, da autentico autodidatta, si diletta a realizzare disegni e dipinti raffiguranti soggetti sacri. Ma stavolta Mario si è superato, con un’opera che ha conquistato tutti. Durante una gita sulla neve con la famiglia, proprio nel giorno di Capodanno, evidentemente ispirato, ha pensato bene di realizzare una scultura ad altezza naturale. A lavoro concluso, Mario è andato via, ma subito si è radunata una folla di curiosi che hanno immortalato la statua con foto e video. A Cesarò l’amministrazione sta pensando ad un riconoscimento per il giovane artista che ha unito la natura con l’arte. Un premio che è anche un invito a proseguire su questa strada.