Tanta neve nelle zone interne della Sicilia, strade bloccate

MeteoWeb

La pioggia caduta tra ieri e la notte scorsa sulla Sicilia e’ stata abbondante ma i danni provocati sono limitati. In provincia di Enna e’ parzialmente interrotta per frana, con transito vietato ai soli mezzi pesanti la statale 120 tra Nicosia e Cerami. Le precipitazioni hanno provocato uno smottamento che ha invaso la carreggiata. Sempre nell’Ennese qualche palo e alcuni cavi pericolanti hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco, ma non si segnalano allagamenti. In tutta l’Isola, i corsi d’acqua sono gonfi ma non si segnalano esondzioni, anche se resta l’allerta per i nubifragi previsti nelle prossime ore soprattutto nelle zone pianeggianti. La neve che e’ caduta sui Nebrodi e sulle Madonie al di sopra dei 1.000 metri di quota non ha provocato chiusura di passi montani nell’Ennese, nel Messinese e nel Palermitano. Bloccate pero’ stmattina dalle neve la provinciale 92 che da Nicolosi (Catania) porta in quota sull’Etna e la “Mare-Neve” sul versante di Linguaglossa, dove sono intervenuti gli spalaneve della Provincia di Catania. Solo poco prima delle 11 il personale della Funivia dell’Etna ha raggiunto gli impianti, dove vento e ghiaccio non hanno provocato danni. Al momento alla Funivia la temperatura e’ di 0 gradi, e il manto nevoso ha raggiunto i 50 centimetri. Gli impianti di risalita sono comunque chiusi per la nebbia. Per la notte i meteorologi si attendono bruschi abbassamenti di temperature e nevicate al di sopra dei 700 metri, con rischio di formazione di ghiaccio sulle strade.