Terremoto a Milano, chiuse due scuole e una chiesa

MeteoWeb

Sono in tutto una quarantina gli edifici sottoposti a verifica statica dai vigili del fuoco di Milano, dopo la scossa di terremoto avvenuta questa mattina verso le 9. Quasi tutti riguardano istituti scolastici. Due di questi nel capoluogo lombardo in via Ugo Pisa e in via Sant’Orsola sono stati prima evacuati e poi, su decisione dei rispettivi dirigenti dcolastici, chiusi e gli studenti rimandati a casa. Problemi, inoltre, nella Chiesa di San Martino a Cinisello Balsamo messa in sicurezza per la caduta di alcune statue. E sono circa un centinaio i vigili del fuoco al lavoro da questa mattina, coordinati dalla sala operativa di via Messina. Impegnati i mezzi sia della sede centrale sia dei distaccamenti metropolitani di via Darwin, via Sardegna, via Benedetto Marcello e Piazzale Cuoco.