Terremoto in pianura Padana, magnitudo 4,9 richter nel Parmense. Paura anche a Milano, edifici evacuati

MeteoWeb

Alle ore 09:06 un nuovo violento terremoto ha colpito la pianura Padana, avvertito in modo molto netto a Milano, in tutta la Lombardia, a Torino e in tutto il Piemonte, e nella parte più occidentale dell’Emilia Romagna. Il terreno ha tremato per qualche istante, allarmando i cittadini che hanno iniziato a telefonare ai Vigili del Fuoco. La scossa e’ durata una decina di secondi, divisa in due momenti che sono stati distintamente avvertiti. Secondo quanto riferito dal 118, molta gente ha telefonato in centrale operativa chiedendo informazioni, ma non c’e’ stato alcun intervento per feriti. Anche i vigili del fuoco, i cui centralini sono stati presi d’assalto, non riferiscono, al momento, di danni evidenti anche se nelle abitazioni sono cadute le suppellettili. La scossa è stata avvertita distintamente anche a Genova e Firenze, in gran parte di Liguria, Toscana, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta.
A Milano alcuni edifici sono stati fatti evacuare e molte persone si sono riversate per le strade. In molti casi e’ stato infatti attivato il sistema di allarme che ha lanciato l’ordine di evacuazione. In Brianza molte scuole sono state evacuate. Secondo i primi dati dei centri di calcolo internazionali, la scossa dovrebbe essere stata di magnitudo 4,9 richter a 33km di profondità, con epicentro tra Poviglio, Bresciello e Castel di Sotto, nel Parmense, ma attendiamo conferme dall’Ingv. Seguiranno ulteriori aggiornamenti.
Già nella notte uno sciame sismico aveva interessato il Veneto e il Veronese, con 8 scosse (due in mattinata, 6 in nottata), tra cui la più forte di magnitudo 4,2 richter che aveva provocato anche dei danni a Verona città.