Un’altra notte gelida nella Calabria centro-settentrionale: punte di -10°C nelle valli silane

MeteoWeb
La Calabria

E’stata un’altra notte di gelo nella Calabria centro-settentrionale, interessata ormai da vari giorni da temperature molto basse. Sull’altopiano silano questa notte si sono registrate punte di  -10°C alla stazione di Taverna, anche se nel corso della notte, causa vento e nuvolosità, i valori sono risultati in aumento. Ha fatto molto freddo anche al lago Arvo con una minima di -9°C, dove nei giorni scorsi la superficie del lago è risultata completamente ghiacciata. Gelo anche al lago di Cecita con -8.4°C e in vetta, dove a Monte Curcio la temperatura alla mezzanotte era di ben -9.1°C. Freddo anche a valle, dove la città di Cosenza ha fatto registrare una minima di -3.2°C, seppur inferiore a quella della scorsa notte, quando si è scesi a -4.5°C. Solita inversione termica da brivido per le aree di Torano scalo e Fitterizzi, dove si sono registrati rispettivamente -4.4°C e -4.3°C e a Tarsia, dove si è scesi sino a -1.7°C. Valori negativi anche in prossimità delle coste, dove a Villapiana scalo, nell’alto Ionio cosentino, la colonnina di mercurio è scesa sino ai -0.8°C. Ha fatto molto freddo anche nelle aree montane del Pollino, dove la stazione di Campotenese, non soggetta però a particolare inversione termica, ha fatto registrare una minima di -5.4°C, in risalita nel corso della notte. -1.2°C alla stazione di Albidona, località che nei giorni scorsi ha ricevuto delle spolverate di neve, come abbiamo avuto modo di mostrarvi attarverso le nostre segnalazioni. In questi giorni c’è davvero poco della regione mite che tutti noi siamo abituati ad immaginare, ma chi segue la meteorologia ormai sa che la Calabria, sa anche essere questa.