Valanghe: rischio ancora alto su alcune zone dell’arco Alpino

MeteoWeb

Pericolo valanghe ‘marcato’ in Trentino Alto Adige e Piemonte. Lo segnala il Corpo forestale dello Stato. In Trentino Alto Adige, sui settori settentrionali delle Alpi Breonie e Aurine-Pusteresi il distacco e’ probabile gia’ con un debole sovraccarico sui pendii ripidi oltre i 2.000 metri. Anche nella zona Venosta-Passirie il grado di pericolo e’ ‘marcato’ e i punti piu’ pericolosi sono al di sopra dei 2.200 metri di quota. Localmente, nelle ore piu’ calde della giornata sono possibili valanghe spontanee di neve a debole coesione di medie dimensioni. In Piemonte il pericolo c’e’ sulle Alpi Cozie, dove il manto nevoso e’ ancora debolmente consolidato e percio’ bisogna evitare i pendii ripidi e le zone caratterizzate da cornici nelle ore piu’ calde della giornata.