Allerta meteo-neve, ecco l’elenco delle città più colpite e i relativi accumuli

MeteoWeb

Saranno Bologna, Modena, Ferrara, Forlì, Rimini, Cesena, Urbino, L’Aquila, Ascoli, Ancona, Pesaro, Macerata, Teramo, Chieti, Pescara, Rieti, Frosinone, Viterbo, Avellino, Benevento, Isernia, Campobasso e Sassari le città Italiane più colpite dalle nevicate dei prossimi giorni. Abbiamo inserito in quest’elenco i comuni capoluogo di provincia del nostro Paese che secondo le nostre previsioni supereranno, tra domani e domenica, i 50cm di neve. In realtà in alcune di queste località cadrà ben oltre mezzo metro di neve. Secondo le ultime previsioni, infatti, tra Romagna, Marche, Abruzzo, Lazio meridionale e zone interne della Campania nevicherà in modo davvero copioso con accumuli che potranno raggiungere i 60/80cm o addirittura superarli a Cesena, Forlì, Urbino, L’Aquila, Ascoli, Macerata, Chieti, Frosinone, Avellino, Benevento, Isernia e Campobasso. Per Pescara, Frosinone e Sassari potrebbe verificarsi una nevicata storica, davvero eccezionale, con accumuli tra 50 e 60cm.
Molte altre città, comunque, vedranno la neve. In termini minori, è ovvio, ma parliamo di Venezia, Verona, Treviso, Udine, Trieste, Rovigo, Milano, Brescia, Torino, La Spezia, Livorno, Lodi, Pavia, Cremona, Firenze, Perugia, Roma, Treviso, Udine, Trieste, Verona, Reggio Emilia, Parma, Piacenza, Cuneo, Livorno, Pisa, Siena, Arezzo, Potenza, Latina, Alghero, Olbia, Caserta e addirittura Napoli e Salerno. In queste città cadranno tra 5 e 40cm di neve, localmente fino a 45cm. Per Napoli e Salerno, però, va fatto un discorso diverso in quanto nelle due città costiere della Campania l’arrivo della neve con accumuli è rarissimo ed estremamente difficile. Al momento sembra certa la possibilità di avere possibili fioccate o comunque precipitazioni simil-nevose (nevischio, gragnola, neve tonda, pioggia mista a neve) con temperature appena superiori allo zero (tra +1 e +2°C). Per capire se nevicherà con accumuli o meno, bisognerà attendere in nowcasting.
In una seconda fase del peggioramento, tra lunedì e martedì, la neve potrebbe spingersi anche in tutte le città del sud, fin sulle coste Siciliane, da Foggia a Bari, da Taranto a Brindisi, da Lecce a Matera, da Cosenza a Crotone, da Vibo a Catanzaro, da Reggio a Messina fino a Trapani e Palermo. Ma è un’eventualità estremamente rara e difficile da prevedere con 4-5 giorni di anticipo, quindi ne parleremo nei nostri prossimi aggiornamenti: continuate a seguirci.