Astronomia: una nuova datazione per le “fratture” lunari

MeteoWeb
Il nostro unico satellite naturale

Le fratture sulla crosta lunare sono più recenti di quanto si credesse. Secondo l’Istituto statunitense Smithsonian le increspature rilevate dalla sonda Lunar Reconnaissance Orbiter (Lro) della NASA, risalirebbero infatti a “soli” 50 milioni di anni fa. I modelli più accreditati ci dicono che la Luna si sarebbe formata in seguito alla collisione di un corpo celeste con la Terra ancora calda e in formazione. Il materiale sollevato avrebbe poi costituito il nostro satellite che si sarebbe lentamente raffreddato e con esso si sarebbe conclusa l’attività tettonica circa 1 miliardo di anni fa, ed il raffreddamento del satellite avrebbe prodotto alcune caratteristiche fratture individuate ora da Lro. Lo studio potrebbe aprire ora un nuovo dibattito relativo all’evoluzione del nostro satellite.