Clima: negli Stati Uniti si teme il riscaldamento globale

MeteoWeb

Il riscaldamento globale è un problema serio: è ciò che pensano i due terzi dei cittadini statunitensi, secondo quanto rivela un sondaggio effettuato dall’University of Michigan Gerard Ford School of Public Policy, e dal Muhlenberg College Institute of Public Opinion, secondo cui i più preoccupati sono decisamente gli elettori democratici. Le nuove proiezioni evidenziano la convinzione della maggior parte degli americani che prove evidenti dimostrino un innalzamento considerevole della temperatura terrestre negli ultimi anni. E questo e’ quanto conferma anche la Nasa. Secondo l’agenzia spaziale infatti nove dei dieci anni piu’ caldi della storia sono stati registrati a partire dal 2000. Inoltre l’anno scorso, come ha ribadito la National Oceanic and Atmospheric Administration, sono stati battuti una serie di – tristi – record per il maltempo negli Stati Uniti, con eventi estremi come cicloni e tempeste che hanno causato oltre 55 miliardi di dollari di danni. Solo il 26 percento dei cittadini Usa non crede ci siano prove concrete del riscaldamento globale, mentre il 12% si dichiara ancora indeciso. E il sondaggio ha dimostrato anche una forte differenza a seconda dell’orientamento politico delle persone intervistate. Tra coloro che sostengono l’attuale presidente Barack Obama il 78% dice di essere convinto della gravita’ dei cambiamenti climatici, quota che scende al 47% tra gli elettori repubblicani.