Due satelliti per il monitoraggio ambientale

MeteoWeb

Dopo il successo del volo inaugurale, sara’ proprio il giovane vettore Vega a portare in orbita due satelliti europei della costellazione Sentinel per il monitoraggio ambientale. Ad annunciarlo e’ l’Agenzia Spaziale Europea all’indomani del perfetto volo di qualifica di Vega, mandato in orbita ieri dalla base spaziale di Kourou, nella Guyana francese. “Secondo i contratti firmati nel mese di dicembre, Arianespace – annuncia l’Esa – lancera’ Sentinel-2B e Sentinel-3B con Vega. I lanci sono previsti nel 2014-15“. Grazie al neonato vettore europeo, sottolinea l’Esa, si apre cosi’ “una nuova serie di servizi di lancio tra cui il volo di due dei satelliti Sentinel per Gmes”, il Global Monitoring for Environment and Security, il programma di monitoraggio globale per l’Ambiente e la Sicurezza finanziato congiuntamente dalla Commissione Europea e dall’Esa. Il programma Gmes nasce a supporto delle politiche ambientali europee attraverso l’utilizzo di dati accurati e tempestivi per una migliore gestione dell’ambiente, per aiutare a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici e per garantire la sicurezza civile. Poiche’ la fornitura di dati affidabili e’ la chiave del successo del programma Gmes, l’Esa sta sviluppando cinque famiglie di satelliti Sentinel specificamente per questo programma. “Le missioni Sentinel -ricorda l’Esa- si basano su una costellazione di due satelliti per garantire la massima copertura della Terra. I due satelliti di questa famiglia che saranno lanciati con Vega sono quindi il secondo Sentinel-2 ed il secondo Sentinel-3”.