Gelo record nell’alto Mugello: registrati -20°C questa mattina

MeteoWeb

Il peggio è passato ma l’emergenza non è ancora finita. E si lavora senza sosta a Marradi, nell’alto Mugello. Adesso si e’ alle prese con le infiltrazioni d’acqua dai tetti causate dalle abbondanti e copiose nevicate. Interventi anche per rimuovere da edifici pubblici e privati le stalattiti di ghiaccio che possono rappresentare un potenziale pericolo. Criticita’ e difficolta’ permangono su strade vicinali e poderali dove non si riesce a operare con i mezzi meccanici. Numerose e continue le richieste d’intervento che giungono al Centro polivalente della protezione civile di Marradi, presidiato dal sindaco Paolo Basseti, da operatori comunali, addetti e volontari di Protezione civile e Vigili del fuoco. Tra le priorita’, resta ancora da effettuare un intervento per liberare una strada e raggiungere una famiglia isolata. Altri interventi minori saranno effettuati in seguito. In azione fino a domani le turbine spazzaneve. E si sta operando costantemente per mantenere percorribile e transitabile la viabilita’, con mezzi spalaneve e spargisale. Ma l’allerta ghiaccio resta alta: questa notte alle 4 e’ stata registrata la temperatura record di -20°C, stamattina in località Sant’Adriano -15°C e a Palazzuolo -17°C. Si transita solo catene montate o pneumatici da neve, si raccomanda massima cautela e prudenza alla guida.