Gelo sulle Alpi: -44°C di windchill sulla Marmolada!

MeteoWeb

Fa molto freddo anche nelle citta’, ma per chi stamane si fosse trovato sulla cima della Marmolada l’effetto del vento gelido avrebbe portato la temperatura percepita dall’organismo a -44 gradi. Un valore siberiano, dovuto al fenomeno ben conosciuto dai meteorologi con il nome di ‘windchill’. Non che sulla cima tra Veneto e Alto Adige (la centralina dell’Arpav e’ posta ai 3265 metri dell’arrivo della funivia) facesse molto piu’ caldo: stamane il termometro segnava -30, amplificati appunto di 14 gradi in giu’ dall’effetto del vento. Lo stesso anche sul Monte Faloria (2240 metri), sopra Cortina, dove con i -20 gradi reali uniti al vento gelido hanno portato la temperatura percepita dall’organismo a -30. Sulla montagna veneta le minime della scorsa notte sono state mediamente inferiori di 4-5 gradi alla norma del periodo. Localmente pero’ lo scarto e’ stato notevole, come a Boscochiesanuova (Verona), sulle montagne della Lessinia, dove la minima di -11 e’ stata e’ di 10 gradi inferiore alla media.