L’Italia è nella morsa di freddo e maltempo: copiose nevicate al centro/nord, forti temporali nel basso Tirreno

    /
    MeteoWeb
    Il vortice depressionario sul Tirreno

    Neve su mezza Italia e temperature in picchiata: non accenna a diminuire l’ondata di maltempo che sta investendo l’Italia. E le previsioni per i prossimi giorni sono di un ulteriore peggioramento. Nevica da oltre 24 ore su oltre 1.000 km di autostrada anche se al momento, assicura Viabilita’ Italia, il Centro di coordinamento istituito al Viminale, la circolazione non lamenta “particolari criticita'” grazie anche allo stop temporaneo della circolazione dei tir disposto dai prefetti delle province di Toscana, Marche, Umbria ed Emilia Romagna. A Milano nevica da ieri sera, molti i disagi ma situazione ancora sotto controllo: in un incidente stradale provocato dal ghiaccio e’ rimasta gravemente ferita una donna di 46 anni, ricoverata in coma al Niguarda. Nella notte e’ morto in ospedale a Messina il bambino di un anno che ieri mattina era rimasto intrappolato con la madre nell’auto ribaltata a causa delle piogge torrenziali, mentre sulle alture di la Spezia un 58enne e’ precipitato dal tetto che stava ripulendo dalla neve ed e’ grave. Freddo record in Liguria (fino a -14°C in Val Trebbia) e grande gelo anche in Piemonte e Cuneo, con temperature massime non oltre i -5°C in pianura; bora a 120km/h a Trieste, da ieri sera nevica senza sosta in Emilia Romagna, con oltre 40cm di accumulo a Bologna e fitte nevicate in tutte le province della Regione. E’ chiuso l’aeroporto Marconi di Bologna. Niente scuole per uno o due giorni in molte province, forti disagi in Umbria ed Abruzzo, dove il traffico dell’Aquila e’ letteralmente andato in tilt.

    I temporali di oggi

    Dieci i centimetri di neve a Perugia, dove continua a nevicare, l’Aquila e’ paralizzata dal ghiaccio, da questa notte e’ in corso una forte nevicata anche a quote collinari in Molise, mentre e’ atteso un peggioramento delle condizioni meteo nelle Marche. Nel Lazio, la neve e’ caduta a Viterbo, dove le scuole sono chiuse; il peso della neve ha provocato il cedimento di una parte del tendone del Palafiuggi, la struttura che ospita congressi, nella cittadina termale in provincia di Frosinone. Roma e’ stata colpita da un temporale, pioggia e vento imperversano in Puglia e nel napoletano, mentre nevica sul Vesuvio. Pioggia anche in Calabria e neve in Sila, Pollino e Aspromonte: come vediamo dalla mappa delle fulminazioni, forti temporali stanno colpendo il medio/basso Tirrno con copiose nevicate sui rilievi.
    Neve possibile anche a Venezia (pronto il piano di emergenza) e a Roma, tra venerdì e sabato (“nelle prossime ore – spiega il sindaco Alemanno – diremo se e’ un rischio reale, probabile, oppure no”). Rallentamenti per i treni, soprattutto regionali, ma nessuna ripercussione per quelli dell’ alta Velocita’, garantiscono le Ferrovie dello Stato. Allerta meteo della Protezione civile in Puglia, neve anche in Molise, sui tratti montani dell’A3 Salerno-Reggio Calabria e in Sicilia, a Floresta (Messina), il comune piu’ alto. Pesanti le conseguenze anche sul turno infrasettimanale di serie A d calcio. Dopo il rinvio di Parma-Juve, oggi stop a Siena-Catania e Bologna-Fiorentina mentre Adriano Galliani ha gia’ chiesto formalmente alla Lega il differimento di Milan-Napoli, in programma domenica sera, quando nel capoluogo lombardo dovrebbero esserci ancora neve e temperature sino a 10 gradi sotto zero.

    Nelle immagini, Bologna sommersa di neve: