Monitoraggi NASA sullo spessore della calotta glaciale antartica

MeteoWeb
Credit: NASA/Michael Studinger

Una flotta di aerei altamente modificati e strumenti specializzati che possono essere distribuiti in tutto il mondo per le missioni scientifiche della Terra, aiuteranno gli scienziati ad ottenere misure ad alta risoluzione dei fenomeni locali e dei processi legati allo spessore, alle precipitazioni e alla qualità dell’aria delle calotte di ghiaccio. Queste misure saranno spesso combinate con le osservazioni satellitari globali e con il campionamento a terra per meglio comprendere il nostro pianeta Terra. Il programma Science Airborne della NASA e le sue campagne di volo, hanno un ruolo chiave nello sviluppo hardware e degli algoritmi per le missioni satellitari future. I velivoli forniranno agli scienziati l’accesso a funzionalità uniche, compresi i voli d’alta quota e la capacità di volare con carichi di grandi dimensioni e più strumenti in qualsiasi momento. I velivoli Airborne Science della NASA e i loro sensori, offriranno alla comunità scientifica la possibilità di raccogliere dati dalla superficie terrestre a 21.300 metri di altitudine. Tali attività uniche, aggiungeranno un’altra dimensione alla ricerca della terra e delle misurazioni satellitari. “La scienza aerea è la scienza del futuro” afferma Randy Albertson, vice direttore del programma, che poi aggiunge: “nel 2012 supereremo il record di 2600 ore di volo ottenute nel 2011”.