Neve, gelo e vento in tutta la Toscana. Criticità nel grossetano

MeteoWeb
Il Golfo di Talamonte, nel Grossetano: qui la neve è davvero rarissima!

Sono le province di Arezzo, Siena e Grosseto, oltre all’Alto Mugello fiorentino, le zone della Toscana piu’ colpite dalla neve e dal gelo. Nella provincia di Firenze si segnalano nevicate in particolare sulla dorsale appenninica, le temperature restano rigide (-9,2 gradi al Giogo) e le raffiche di vento sono tuttora di forte intensita’, con 99 km orari raggiunti sempre nella zona del Passo del Giogo. Chiuse alcune strade nella provincia di Grosseto, dove alcune frazioni risultano ancora isolate. All’isola d’Elba sono state chiuse diverse strade e altre sono tuttora transitabili solo con catene o pneumatici da neve. Anche all’Isola del Giglio e’ stato mandato uno spalaneve per rendere agibile la strada per Giglio Castello. In provincia di Siena sono chiuse oggi le scuole in 31 Comuni su 36; scuole chiuse anche in alcuni Comuni del Grossetano e dell’Aretino, dove le nevicate piu’ intense si registrano in Casentino e Valtiberina. Diversi tratti stradali sono ancora interrotti e si registrano problemi, in particolare nelle aree di sosta, dopo il divieto alla circolazione imposto ai mezzi pesanti. La Provincia di Firenze ha vietato il transito ai mezzi con massa superiore a 3,5 tonnellate nei tratti appenninici della SR 65 della Futa, della SR 302 Brisighellese-Ravennate, della SP 503 del Giogo, della SP 556 Londa-Stia e della SP 39 di Panna. La SP 74 Marradi-San Benedetto e’ stata chiusa dal km 10 al confine regionale per neve. La circolazione sui passi appenninici e’ consentita solo con pneumatici da neve o catene montate.

La straordinaria nevicata accompagnata da bufere di vento e le basse temperature hanno determinato situazioni di grave difficolta’ in alcune zone della provincia di Grosseto. A supporto del personale della Provincia, dei Comuni e del sistema di Protezione Civile sta intervenendo nelle aree dove si presentano maggiori problemi una colonna di specialisti provenienti da Bolzano. La squadra e’ dotata di 8 mezzi operativi con personale altoatesino. La viabilita’ presenta allo stato attuale una diffusa criticita’ con molti tratti della zona Amiata e Colline del Fiora chiusi al traffico. In particolare sono chiuse: tutte le strade che conducono alla vetta Amiata con accumuli di neve che arrivano oltre i 2 metri; tratti della Pitigliano Santa Fiora oltre l’abitato di Sorano in direzione Santa Fiora; i due accessi a Castell’Azzara sono chiusi, una turbina sta aprendo la strada proveniendo da La Selva. Difficolta’ si segnalano nel tratto Pitigliano – Sorano dove da ieri e’ in corso un intervento e, per ora, il transito e’ aperto ad una corsia di marcia. A Stribugliano e’ in corso un intervento per rompere la muraglia di neve ghiacciata. A Gerfalco e’ stata superata la difficolta’ di accesso al paese. Un mezzo spalaneve e’ stato mandato all’Isola del Giglio per rendere agibile la strada per Giglio Castello. Tutte le altre strade provinciali e regionali sono aperte con obbligo di catene o pneumatici da neve. La Provincia consiglia, comunque, di evitare gli spostamenti e limitarli ai casi di necessita’ eccezionali: lasciare libere le strade consente anche ai mezzi operativi di agire con maggiore efficienza e rapidita’.