Tutte le foto della nevicata di ieri a Tripoli e nell’entroterra Libico

    /
    MeteoWeb

    Ieri notte ha nevicato a Tripoli: lo abbiamo segnalato in anteprima nazionale sulla nostra pagina di facebook con una fotografia, la 4^ di questo reportage, che in poco tempo ha fatto il giro di tutti i forum e i siti meteo Italiani, alimentando tra gli appassionati dibattiti puntigliosi sul fatto se a Tripoli sia stata neve, grandine o gragnola.
    In realtà a Tripoli s’è trattato di neve vera, caduta a fiocchi con una temperatura di +4°C, per giunta in un momento in cui il dew point era a +1°C, il wind chill a -1,5°C, c’erano temporali con raffiche di ponente fino a 30km/h. In queste situazioni, la neve può cadere al suolo anche con temperature positive, superiori allo zero, e così è stato. Le foto che pubblichiamo sono state scattate tutte ieri mattina a Tripoli e dintorni, nelle sue vie, nelle sue strade e nelle sue campagne. La neve è caduta la mattina presto, prima dell’alba, e al risveglio i Libici hanno potuto ammirare uno spettacolo che davvero non osservavano da 56 anni. Stupiti da un evento per loro rarissimo, sono scesi in strada e hanno scattato moltissime foto-ricordo che sicuramente faranno vedere ai nipotini, quando gli chiederanno cos’è la neve vista in tv e come mai dalle loro parti non si vede quasi mai.
    Nessuno andrà a sindacare sul fatto che si tratti di neve, grandine o gragnola (anche se le foto che pubblichiamo sono davvero eloquenti, come dopotutto anche alcuni video di ieri! E’ normale che con +4°C poi saliti a +5°C appena finito il temporale, la neve cada presto dagli alberi, ma in alcune aree è rimasta sopra come si vede dalle foto! Certo non ci si può aspettare che quelle poche volte che nevichi a Tripoli lo faccia con -20°C…), tutti si stanno godendo un evento storico che in questi due giorni non ha certo interessato alcuna costa della Sicilia, in quanto la curvatura delle correnti intorno dapprima all’arco Alpino, e dopo intorno al profondo centro di bassa pressione sullo Jonio, hanno determinato temperature molto più basse tra Algeria, Tunisia e Libia che in Sicilia.
    Un evento eccezionale senza ombra di dubbio, a prescindere dall’analisi chimico-fisica del fiocco o del granello.