Ambiente: il ‘Made in Italy’ sbarca in Costa Rica con “greenaccord”

MeteoWeb

Eco-intesa internazionale tra Italia e Costa Rica. La decima edizione del Forum per l’informazione della salvaguardia della natura dell’associazione Greenaccord si spostera’ oltre oceano grazie alla collaborazione del governo costaricense e l’impegno di Unioncamere. ”Siamo uno Stato piccolo. Eppure la scelta di destinare risorse non alle spese militari ma alla tutela del nostro territorio e all’istruzione, sta dando grande soddisfazione ai nostri cittadini”, ha spiegato Federico Ortuo Victory, ambasciatore della Costa Rica in Italia e Presidente dell’ Istituto Italo-Latino Americano sottolineando che ”far conoscere i vantaggi di simili scelte ci permette di creare un fronte comune che puo’ incidere nelle scelte fatte a livello internazionale”. Al convegno, che si svolgera’ nel Paese latino americano dal 30 ottobre al 2 Novembre prossimi, scenderanno in campo nomi illustri del mondo economico, sociale e politico mondiale; un vero e proprio confronto sui modelli sostenibili di sviluppo che coinvolgera’ anche un centinaio di giornalisti esperti del settore e decine di imprese italiane impegnate nella green economy. Tra i nomi piu’ importanti che saranno presenti all’ evento anche i Premi Nobel per la Pace, Oscar Arias e Rigoberta Menchu, l’economista Robert Costanza, ideatore dell’indice del Progresso genuino (Gpi) e Anthony Barnosky, biologo e docente dell’universita’ californiana di Berkeley. ”In Italia abbiamo decine di imprese che possono esportare un know how all’avanguardia nella gestione sostenibile delle risorse naturali. Il made in Italy puo’ essere un modello da scoprire e replicare all’estero”, ha affermato Sandro Pettinato, vicesegretario generale di Unioncamere alla presentazione del progetto avvenuta nei giorni scorsi a Roma. Eventi come il X Forum Greenaccord, ha aggiunto, ”sono quindi occasioni essenziali per dar voce alle esperienze piu’ innovative del nostro tessuto produttivo”.