Congiunzione Venere e Giove: lo spettacolo non è terminato, ma il clou sta per passare

MeteoWeb
Congiunzione tra Venere e Giove

Dopo molti giorni di spettacolo per tutto il mondo, i due pianeti del Sistema Solare cominceranno pian pianino ad allontanarsi nella loro congiunzione planetaria. I cieli occidentali in queste serate sono stati protagonisti di questo spettacolo molto fotografato dagli appassionati e dai semplici curiosi della volta celeste. In queste ore Venere e Giove sono alla minima distanza prospettica di 3°, ma sino a domani non si discosteranno di oltre 3.16°. Lo spettacolo quindi non è terminato. Tecnicamente parlando Giove e Venere saranno in congiunzione anche nella serata di domani, ma saranno più distanti nel cielo. Le congiunzioni di questi due astri sono abbastanza particolari, e si verificano ogni 13 mesi. Quest’anno abbiamo potuto assistere ad una delle congiunzioni più belle per durata e luminosità. Anche se Giove è circa 11 volte più grosso della Terra, Venere appare circa 8 volte più luminoso del gigante del sistema solare. Questo perché Venere è molto più vicino a noi di quanto non lo sia Giove. In media, la Terra orbita a 150 milioni di chilometri dalla nostra stella, una distanza definita come Unità Astronomica. Venere dista dal Sole 0.72 U.A., mentre Giove 5.2 U.A. Così, mentre i due pianeti appaiono vicini nel cielo notturno, in realtà sono molto lontani tra loro. Venere regalerà un altro spettacolo importante nel mese di Giugno. Giorno 5 attraverserà il disco solare come un minuscolo puntino nero contro l’enorme superficie della nostra stella. Tali passaggi si verificano meno di due volte per secolo, per cui il prossimo, dopo il 5 Giugno, si verificherà nel 2117.