Detrito spaziale passa ad altissima velocità a pochi km dalla Stazione Spaziale Internazionale

MeteoWeb

 L’equipaggio della  Stazione Spaziale Internazionale (Iss) è stato costretto a cercare rapidamente rifugio all’interno delle capsule Soyuz a causa di un frammento di un vecchio satellire russo. Il detrito spaziale proveniva dal satellite russo Cosmos 2251 lanciato nel 1993 ed entrato in collisione con un satellite di telecomunicazioni americano Iridium-33 nel febbraio 2009. La Nasa ha indicato  che si tratta della terza volta che un equipaggio è costretto a rifugiarsi dentro le Capsule per dei detriti spaziali. Il responsabile del centro controllo della missione russa ha rassicurato che la minaccia ormai è passata, gli astronauti tre russi, due americani e un olandese, stanno bene e  possono continuare la loro missione.