Etna: ecco come sono stati salvati i 27 turisti bloccati ieri dalla tormenta di neve, c’erano anche dei bambini

MeteoWeb

Sono stati tratti in salvo dagli uomini del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, i 27 turisti rimasti bloccati in un residence a quota 17000 metri, nel comune di Ragalna in provincia di Catania, a causa di una violenta tormenta di neve che ha investito l’Etna sin dalle prime ore di sabato. Il gruppo, composto da 23 adulti e 4 bambini, era arrivato venerdì pomeriggio nel rifugio sull’Etna, e ieri, nonostante l’aumentare delle raffiche di vento, aveva deciso di trascorrere la breve vacanza rimanendo nel residence. L’aumentare della tormenta di neve, con raffiche intorno ai 100 km orari, ha mandato in tilt l’impianto elettrico e quello di riscaldamento. A quel punto i militari, coordinati dalla Sala Operativa del Comando Provinciale Guardia di finanza di Catania, dopo vari tentativi, con l’ausilio dei mezzi spazzaneve sono riusciti a raggiungere i turisti. La disavventura del gruppo è terminata intorno alle 19,30 con l’arrivo nella caserma di Nicolosi, dove il gruppo è stato rifocillato con bevande calde, e aiutato a trovare una sistemazione per la notte. Le Fiamme gialle di Catania raccomandano ai turisti che volessero trascorrere qualche giornata sulle nevi dell’Etna, di consultare i bollettini meteo circa le condizioni climatiche in quota, e dotarsi di catene o pneumatici da neve.