I ghiacci della Groenlandia sono più fragili del previsto

MeteoWeb

I ghiacci della Groenlandia sono piu’ fragili di quanto si pensasse e sono a rischio di sciogliersi prima del previsto. Lo dimostra la ricerca pubblicata sulla rivista Nature Climate Change e condotta dall’universita’ tedesca di Postdam in collaborazione con l’Universita’ Complutense di Madrid. Se finora si riteneva che il segnale di pericolo per i ghiacci della Groenlandia sarebbe scattato con un aumento della temperatura di 3,1 gradi rispetto ai valori precedenti la Rivoluzione industriale, le nuove stime indicano che la soglia per lo scioglimento irreversibile dei ghiacci e’ molto piu’ bassa e pari a 1,6 gradi in piu’ rispetto all’epoca pre-industriale. I tempi per mettere a punto possibili contromisure potrebbero essere quindi molto piu’ brevi, considerando che ad oggi l’aumento della temperatura globale rispetto all’epoca pre-industriale e’ di 0,8 gradi. Questo, proseguono i ricercatori, non significa che nel momento in cui la temperatura raggiungera’ la soglia critica i ghiacci scompariranno in breve tempo; questo processo, precisano, ”richiedera’ decine di millenni”.