Le previsioni meteo della Protezione Civile: “freddo e maltempo al sud, neve sugli Appennini anche a bassa quota”

MeteoWeb

Prosegue l’ondata di maltempo che si e’ abbattuta sul Sud Italia. Secondo le previsioni meteo della Protezione Civile, la spinta occidentale del promontorio atlantico determinera’ lo spostamento del minimo, che ha portato maltempo sulle regioni del centro-nord, verso il meridione con conseguente miglioramento sulle regioni centro-settentrionali; nel contempo un corposo richiamo di aria calda sul mar Ionio determinera’ la formazione di un nuovo minimo al suolo sullo Stretto di Sicilia con conseguente peggioramento sulle regioni meridionali, specie sull’isola; tra venerdi’ e sabato lo stazionamento dell’area ciclonica tra lo Stretto di Sicilia e la Tunisia, alimentato altresi’ da un nucleo di aria fredda proveniente dall’Europa centrale, manterra’ condizioni d’instabilita’ al meridione e sul medio versante Adriatico. Questa la situazione delle precipitazioni: sparse, specie dal pomeriggio, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia, con quantitativi cumulati moderati; da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Calabria, Basilicata, Puglia, Molise, Abruzzo, Sardegna occidentale e Campania orientale, con quantitativi cumulati deboli. Quota neve: su Marche, Abruzzo, Molise ed Appennino campano sopra i 600-800 metri, sulle restanti regioni meridionali sopra i 1000 m. Visibilita’ ridotta nelle precipitazioni, temperature in locale sensibile calo nei valori massimi al meridione. Infine, venti localmente forti nord-orientali sul Triestino, sull’Appennino settentrionale, su Toscana e Sardegna; forti nord-orientali, con raffiche di burrasca, sulla Sicilia tirrenica ed occidentale ed a componente orientale sulla Sicilia ionica.