Le Tempeste di Ghiaccio: tanto rare in Europa quanto frequenti nel Nord America

MeteoWeb

Sta arrivando la bella stagione: dopo il maltempo e il freddo record degli ultimi mesi, viviamo la prima fase stabile e anticiclonica duratura per diversi giorni e le prime tiepide giornate dalla temperatura mite.
La stragrande maggioranza della popolazione accoglie con giubilo l’arrivo della primavera che mostra in questi giorni il suo volto più dolce e tenero, quello caratterizzato dal cielo azzurro e dai primi tiepidi sbuffi Africani.
Non tutti, però, sono così contenti: i Meteo/Appassionati iniziano ad entrare adesso in quella fase tragico/drammatica che combacia con la bella stagione, quella caratterizzata da una certa monotonia climatica e dalla sofferenza dovuta alle più eccessive ondate di calore.
E allora, per “rinfrescare” un pò le idee (nel senso più letterale del termine), abbiamo deciso proprio in questa fase di parlare delle Tempeste di Ghiaccio, un fenomeno con cui molto raramente gli stessi Meteo/Appassionati Italo/Europei hanno a che fare in quanto si tratta di un evento climatico abituale per il Nord America (Canada e Stati Uniti), non certo per il “Vecchio Continente”.
E allora iniziamolo a “chiamare per nome”: stiamo parlando delle IceStorm, appunto quelle tempeste di ghiaccio caratterizzate da venti impetuosi accompagnati da fenomeni meteorologici (pioggia o nebbia congelatesi, neve, nevischio, grandine).
Un evento davvero impressionante, forse inimmaginabile a descriverlo a parole, per quanto rende suggestivo il paesaggio e, al tempo stesso, provoca danni ingenti e devastazioni.
Ecco alcuni video che possono rendere bene l’idea sul tipo di fenomeno:

Negli Stati Uniti d’America, l’US National Weather Service definisce una tempesta di ghiaccio quella tempesta che accumula almeno 6mm di pioggia sciolta che si tramuta in ghiaccio sulle superfici esposte.
Dal 1982 al 1994, le tempeste di ghiaccio negli Stati Uniti d’America sono state, mediamente, 16 l’anno.
Una delle tempeste di ghiaccio più violente di sempre è stata quella del 5-9 gennaio 1998: il nord/est degli Stati Uniti d’America e il Canada orientale sono stati sferzati dal ghiaccio tanto che questa tempesta è stata la più dannosa e costosa della storia del nord America.
L’Icestorm provocò estesi blackout elettrici nelle più grandi città dell’east coast Statunitense.
La zona più colpita è stata quella più orientale dell’Ontario e sud/occidentale del Quebec, in Canada, dove più di tre milioni di persone sono rimaste senza energia elettrica per un mese e mezzo!
Su molte aree, alberi e pali elettrici furono completamente rasi al suolo dal peso del ghiaccio.
Ecco un video di quell’IceStorm:

Anche più di recente, tra 11 e 12 dicembre 2008, il nord/est degli Stati Uniti è stato colpito da una grande tempesta di ghiaccio che ha provocato un blackout molto esteso tanto da lasciare al buio un milione e mezzo di abitazioni.
Addirittura in alcune aree si sono accumulati 50mm di ghiaccio, come nella zona di Albany a New York, o nell’area centro/occidentale del Massachussetts, in quella meridionale del New Hampshire, nell’area costiera centro/meridionale del Maine, in Pennsylvania e nell’area meridionale del Vermont oltre che nel Connecticut nord/occidentale.
Anche a fine gennaio 2009, pochi mesi fa, diverse tempeste di ghiaccio hanno colpito alcuni stati americani, come l’Arkansas e il Kentucky, provocando la morte di 55 persone.
Consigliamo il bellissimo speciale di Discovery Channel sui Disastri Perfetti, dedicato proprio alle Tempeste di Ghiaccio.
Eccolo qui, in versione integrale dai video di Youtube: