Maltempo in Sicilia, la Coldiretti: “marzo nero per l’agricoltura, adesso serve lo stato di calamità”

MeteoWeb

“A causa del maltempo che si e’ abbattuto sulla Sicilia i danni sono incalcolabili. Sono molteplici le serre e le altre strutture letteralmente scoperchiate dal vento. Il maltempo cha ha colpito tutta la zona della provincia di Ragusa ha devastato l’itera produzione orticola”. Lo afferma la Coldiretti regionale in costante contatto con zone dove piove da ieri mattina per una quantificazione dei danni che aumenta di ora in ora. “E’ un marzo nero per l’agricoltura siciliana – affermano il presidente e il direttore della Coldiretti siciliana, Alessandro Chiarelli e Giuseppe Campione -. Chiediamo l’immediata attivazione delle procedure dello stato di calamita’ e interventi straordinari. Nel siracusano – concludono – non c’e’ piu’ neanche un’arancia, cosi’ come gli ortaggi distrutti dall’acqua. Si tratta dell’ennesima calamita’ che va fronteggiata subito con strumenti adeguati di risarcimento”.