Maltempo, neve e gelo: in Bulgaria danni per oltre 300 milioni di euro

MeteoWeb

Il maltempo, che nelle ultime settimane ha sconvolto la Bulgaria, ha causato danni per oltre 300 milioni di euro. A riferirlo oggi con evidenza in prima pagina e’ il quotidiano di Sofia Telegraf. Secondo i dati riportati dal giornale, soltanto nel mese di febbraio l’ammontare dei danni causati dal gelo e dalle inondazioni e’ pari a quello registratosi per calamità naturali per l’intero 2011, ovvero 600 milioni di lev (oltre 300 milioni di euro). Il ghiaccio, che ha bloccato la navigazione lungo il Danubio per circa due settimane, ha causato perdite alle imprese commerciali per oltre 100 milioni di euro. Centinaia di case, poi, sono state distrutte, soprattutto in centri abitati nella Bulgaria meridionale, dalle acque di vicini invasi straripati a causa delle piogge e dello scioglimento della neve. In vaste zone della Bulgaria settentrionale migliaia di ettari di piantagioni, sopratutto frutteti, sono stati distrutti dal gelo che ha toccato i 30 gradi sotto lo zero. Dovranno essere poi riparate alcune centinaia di chilometri di strade distrutte dalle inondazioni. Seri i danni inoltre nei porti di Varna e Burgas sul Mar Nero, dove le onde arrivate fino a 7 metri di altezza hanno distrutto imbarcazioni, sbarramenti e viali lungo il mare.