Nell’Artico l’Arca di Noè verde si riempie anche di alcuni semi siriani: saranno al riparo dalle violenze

MeteoWeb

Alcuni campioni di semi provenienti dalla Siria, Paese da circa un anno in preda alla violenza, hanno raggiunto l”’Arca di Noe’ verde”, il piu’ grande centro di raccolta mai realizzato, che si trova in Norvegia, nell’Artico. Obiettivo del progetto e’ garantire la biodiversita’ di fronte alle catastrofi naturali, ai conflitti e al cambiamento climatico. Lo ha reso noto un responsabile. Il magazzino si trova a un migliaio di chilometri dal Polo nord, esattamente nell’arcipelago norvegese delle Svalbard da febbraio del 2008. La grande camera fredda e’ all’interno di una montagna ed e’ strettamente sorvegliata. Il deposito ricevera’ in settimana circa 25 mila nuovi campioni di semi, portando cosi’ a 740 mila il numero delle varieta’ presenti sul posto. ”Il cargo siriano e’ sicuramente il piu’ interessante per la situazione politica e per la sicurezza nella regione”, ha detto Cary Fowler, direttore del fondo fiduciario mondiale per la diversita’ delle culture, con sede ad Aleppo in Siria, che ha inviato circa 14 mila semi di frumento, orzo e piselli. ”Penso che riconosceranno che e’ stato fatto uno sforzo enorme per inviare subito questi semi” in Norvegia, il tutto “per evitare che vengano distrutti a causa della situazione che sta vivendo il Paese”, ha concluso Fowler.