Osservata l’influenza dell’attrazione gravitazionale di Saturno sui geyser di Encelado

MeteoWeb
Credit: NASA/JPL/Space Science Institute

Nuove immagini della sonda Cassini della NASA, in orbita intorno a Saturno, rivelano agli scienziati indizi che hanno permesso, per la prima volta, di effettuare una correlazione tra la gravità di Saturno e i geyser della sesta luna più grande del pianeta, Encelado. “Questa nuova opera fornisce agli scienziati la meccanica di questi pittoreschi getti”, dice in un comunicato Terry Hurford, uno scienziato del team Cassini del Goddard Space Flight Center di Greenbelt nel Maryland. I risultati sono stati presentati Lunedì al 43° Lunar and Planetary Science Conference a Woodlands, in Texas. Gli astronomi sono stati a lungo affascinati da queste “fessure” nella coperta di ghiaccio che copre la superficie, che emettono pennacchi di vapore acqueo e particelle di ghiaccio. Le lunghe fessure nella regione del Polo Sud del satellite sono soprannominate “le strisce della tigre”. Nel nuovo studio, i ricercatori hanno esaminato getti provenienti dalle regioni più calde delle strisce di tigre, chiamate Solco Baghdad e Solco Damasco. Gli scienziati avevano già ipotizzato che la marea gravitazionale prodotta dal gigante gassoso con gli anelli fosse responsabile del fenomeno, ma non sono mai stati in grado di trovare un collegamento. La prova è arrivata dal momento che le immagini hanno dimostrato che queste fessure sono più tese quando Encelado si trova a distanza più ravvicinata a Saturno lungo la sua orbita. L’attrazione gravitazionale del pianeta inanellato allungherebbe e deformerebbe quindi le fessure. Ma per arrivare a tanto, Encelado avrebbe bisogno di un oceano globale sottostante per poter contrarre in maniera così vistosa la sua superficie. Inoltre è stato scoperto che i movimenti mareali in queste circostanze generano una grande quantità di calore. Un grande passo in avanti quindi è stato realizzato per conoscere l’esatta dinamica di questi fenomeni e per capire la composizione del satellite. Si attendono le prossime scoperte.