Riccione: scoperta una barriera corallina a 200 metri dalla spiaggia

MeteoWeb

Dalla prossima estate nella riviera romagnola sara’ possibile anche svolgere attivita’ di snorkeling subacqueo, grazie alla scoperta a poche centinaia di metri dalla battigia della spiaggia di Riccione di quella che puo’ essere paragonata ad una barriera corallina. A 200 metri dalla riva sono state trovate infatti una flora e una fauna mai viste prima in quel tratto di mare dell’Adriatico, dai colori e dalle forme inconsuete per le nostre latitudini. A fare la ‘scoperta’ sono stati Cooperativa Bagnini, Sub Riccione e Fondazione Cetacea che hanno dato vita ad un progetto per la valorizzazione della vita sommersa. Secondo quanto spiega Stefano Giuliodori, titolare dell’Hotel Dory di Riccione, ad Adnkronos “lo scorso anno la Cooperativa Bagnini di Riccione aveva promosso e finanziato una campagna di monitoraggio della barriera soffolta al fine di osservare l’integrita’ dei sacchi e lo stato di compattezza della struttura stessa, piu’ volte venuta meno negli anni passati per effetto dell’usura dei movimenti marini e per l’incuria delle attivita’ della pesca nella zona“. L’attivita’ di perlustrazione, effettuata dai subacquei della Sub Riccione Polisportiva Comunale, ha rilevato la presenza “di un’incredibile biodiversita’ marina instauratasi, nel tempo, sulla superficie della barriera e negli interstizi presenti fra i sacchi“. Per far conoscere, valorizzare, e proteggere questa oasi sommersa, e’ stato ideato il progetto “Riccione: il mare nascosto – alla scoperta dell’oasi sommersa“, che riunisce nel marchio Blennius tre realta’ (Cooperativa Bagnini di Riccione, Sub Riccione Polisportiva Comunale e Fondazione Cetacea) diverse, ma accomunate dalla volonta’ di preservare il mare. Blennius organizzera’ durante la stagione estiva escursioni per osservare la biodiversita’ marina e approfondire la conoscenza del mare Adriatico. Passeggiate notturne sulla spiaggia, snorkeling e immersioni con bombole sulla barriera per esplorarne la vita e scoprire il lato nascosto e affascinante del mare di Riccione. Sul portale di video-sharing Youtube e’ stato inserito un video che riprende la fauna e la flora sorta sui fondali della spiaggia di Riccione.