Smog: Bologna è la regina della mobilità sostenibile grazie ai weekend senz’auto

MeteoWeb

Un intero weekend senz’auto invece di un solo giorno, ma anche un piano per estendere la pista ciclabile a 130 km. Queste ed altre sono state le carte vincenti giocate da Bologna, per la conquista del premio della Settimana europea della mobilita’ del 2011. La citta’ italiana ha battuto cosi’ la concorrenza delle altre due finaliste: Larnaca a Cipro e la capitale della Croazia, Zagabria. ”Con le citta’ e i loro cittadini – ha detto Potocnik – che soffrono sempre di piu’ a causa del traffico e dell’ inquinamento, non c’e’ mai stato un momento migliore per passare dalle auto private ad altri mezzi di trasporto. Bologna, Larnaca e Zagabria hanno trovato modi creativi per rendere le loro infrastrutture di trasporto piu’ sostenibili”. ”Spero che ispireranno altre citta’ – ha concluso Potocnik – a fare lo stesso”. Fra le misure adottate da Bologna per la Settimana europea della mobilita’ che hanno conquistato la giuria di esperti Ue, c’e’ stata la creazione di punti di ricarica per le auto elettriche e il piano per estendere la rete cittadina di piste ciclabili fino a 130 km. Le autorita’ comunali hanno invitato i cittadini a contribuire al progetto esprimendo le loro opinioni durante la settimana europea. Durante la manifestazione della Settimana europea della mobilita’ il comune ha istituito un’ampia zona pedonale al centro della citta’: questo spazio vietato alle auto e’ stato aperto agli artisti di strada, ai commercianti e alle associazioni sportive. Un grande successo in termini di pubblico perche’ ha attirato piu’ di 60.000 visitatori, di qui l’intenzione del comune di replicare in occasione di eventi futuri. In occasione dell’evento non e’ mancato anche un occhio di riguardo per le due ruote e i mezzi di trasporto puliti: Bologna ha organizzato diversi circuiti ciclistici, stand di autoriparazione, giochi, passeggiate e un’esposizione di auto elettriche. I funzionari di polizia hanno partecipato a riunioni informative fornendo consigli e spiegazioni alle famiglie per un ciclismo sicuro ed e’ stato istituto un punto d’informazione per i cittadini sui nuovi servizi offerti ai ciclisti. Anche Larnaca, a Cipro, si e’ data da fare: autobus gratuiti per un giorno, un’esposizione di auto ibride, un caffe’ ecologico e varie conferenze sulla mobilita’ sostenibile. A lungo termine, la cittadina cipriota si e’ impegnata nella riorganizzazione delle strade, trasformando una delle vie del quartiere centrale degli affari in un’ arteria solo pedonale. Larnaca puo’ contare poi su diverse aree di parcheggio per biciclette e su una ‘banca di biciclette’, un sistema per facilitare la manutenzione e il riutilizzo delle due ruote. Zagabria invece ha puntato su seminari, passeggiate organizzate, palestre all’aria aparta, conferenze, ecomercati ed esposizioni di veicoli elettrici. Nel 2011 alla Settimana europea delle mobilita’ hanno partecipato 2268 citta’ e l’obiettivo nel 2012 e’ quello di aumentare sempre di piu’ il numero di adesioni. L’appuntamento e’ fissato dal 16 al 22 settembre, con un tema per tutti: ”muoversi nella giusta direzione”.