Supernova esplode nella galassia M95: è visibile a sud di Marte

MeteoWeb
Credit: Oscar Martina Mesonero

Nella galassia a spirale barrata M95, nella costellazione del Leone, è esplosa una supernova facilmente visibile anche in telescopi amatoriali di medie dimensioni, meglio se dotati di CCD. “Il 18 Marzo, ho fotografato il pianeta Marte tra le galassie del Leone”, riferisce l’astrofilo Oscar Martina Mesonero di Salamanca, Spagna, al sito spaceweather. “La mattina dopo, ho appreso che una supernova era esplosa nella galassia M95. Ho subito controllato l’immagine ripresa e si vedeva! Senza volerlo, usando il mio telescopio ED80, avevo fotografato una supernova di magnitudine 13.5, soltanto due giorni dopo la sua scoperta”, racconta Mesonero. “Non mi aspettavo che la notte mi portasse tutte queste cose meravigliose”, conclude l’appassionato. Cercare l’oggetto è molto semplice, basta osservare un solo grado a Sud di Marte, il quale naturalmente appare vicino all’oggetto soltanto in modo prospettico. Il pianeta rosso fa parte del nostro sistema solare e tra il corpo e la supernova esiste un abisso di migliaia di anni luce di distanza. Gli astrofotografi hanno una grande occasione per riprendere uno dei fenomeni più violenti del cosmo. Una supernova contraddistingue un’esplosione di stelle massicce, che in taluni casi può divenire spettacolare anche nei nostri cieli. Si racconta di supernovae che hanno raggiunto la stella luminosità delle galassie ospitanti, o addirittura visibili ad occhio nudo nel cielo. Varie supernovae sono state osservate nei nostri cieli in passato da astronomi cinesi, europei, indiani d’america e giapponesi. Galileo, Giovanni Keplero e addirittura Aristotele hanno scritto le loro esperienze in merito a queste osservazioni.