Terremoto in Cile, evacuato un vasto tratto di costa

MeteoWeb

Dopo il forte terremoto che ha colpito l’area centrale del Cile, le autorita’ hanno decretato ”l’allerta preventivo” su un tratto della costa della regione del Maule, 240 chilometri a sud di Santiago, chiedendo ”l’evacuazione” agli abitanti della regione. In un primo momento, poco dopo il terremoto che ha scosso la capitale cilena, Valparaiso e altri centri dell’area, le autorita’ avevano escluso il rischio di tsunami. In diversi punti della costa la popolazione ha pero’ evitato di rientrare nelle proprie abitazioni, a causa di una bassa mareggiata. I carabinieri della localita’ di Iloca hanno per esempio segnalato che su quel tratto di costa il mare si e’ ”alzato qualcosa di piu’ del normale”. Il servizio idrologico e oceanografico della marina (Shoa) ha precisato che si tratta di un fenomeno normale. Tuttavia, il portavoce del governo, Andres Chadwick, ha reso noto che gli esperti della protezione civile hanno preferito emettere ”un’allerta preventiva” proprio a causa del comportamento del mare.