Urbino, emergenza neve e gelo: il sottosegretario Roberto Cecchi visita la città e promette aiuti statali

MeteoWeb

Il ministero dei Beni culturali attingera’ agli accantonamenti del fondo di riserva, circa 4 milioni di euro, per i primi interventi urgenti per il ripristino dei beni culturali danneggiati dalle nevicate eccezionali dello scorso febbraio. Lo ha annunciato il sottosegretario Roberto Cecchi, dopo un sopralluogo e un incontro istituzionale a Urbino, uno dei centri piu’ colpiti dal maltempo delle scorse settimane, con il record di 326 centimetri di neve caduti. Un primo stanziamento di un milione di euro, ha detto Cecchi, verra’ destinato al convento urbinate di San Bernardino. In generale, il sottosegretario ha auspicato che si possa far ricorso anche ai fondi dell’8 per mille (ultimamente dirottati su interventi umanitari e sull’emergenza carceri) per ”preservare il patrimonio culturale, la piu’ grande ricchezza del Paese”. Ha poi lodato ”la grande collaborazione istituzionale e la risposta efficace” del territorio durante l’emergenza neve. Il presidente della Provincia di Pesaro Urbino gli ha consegnato un dossier sui danni subiti, e i sindaci di Urbino, Urbania e Pergola hanno parlato delle ferite al patrimonio delle loro citta’. Presenti all’incontro a Palazzo Ducale anche il direttore generale dei Beni culturali delle Marche Lorenza Mochi Onori, la soprintendente ai beni artistici Maria Rosaria Valazzi, i parlamentari Massimo Vannucci e Oriano Giovanelli, e Paola Mazzotti, dirigente dell’Ufficio programmi di recupero e Beni culturali della Regione Marche. Cecchi ha poi visitato il complesso di San Bernardino, prima di spostarsi in Valmarecchia.