A Cortina d’Ampezzo una splendida Pasqua sulla neve con tanti turisti sulle piste da sci

MeteoWeb

Cortina d’Ampezzo, per Pasqua, si popola con buona pace e soddisfazione degli operatori turistici che stanno ancora soffrendo per una stagione maledetta. La cittadina dolomitica ha visto la riapertura delle seconde case e quindi si e’ popolata ma, contro ogni aspettativa, c’e’ stato l’afflusso anche di tanti turisti, tant’e’ che il 50% degli alberghi sono aperti e secondo Stefano Illing, presidente del Consorzio Cortina Turismo, con ottime percentuali di arrivi e presenze. Aperte anche le piste piu’ belle – Faloria, Ra Valles, Col Gallina, Cinque Torri e Lagazuoi – dove si sono visti anche oggi tantissimi sciatori nonostante un tempo incerto tra sole e nuvole ma soprattutto un forte vento. A stupire anche una nevicata notturna, che ha portato sulle Dolomiti venete dai 10 ai 30 centimetri di neve fresca intorno ai 2.000 metri di quota. ”La variabilita’ del meteo ci ha un po’ traditi – rileva Illing – ma tutto sommato, visto come e’ andata la stagione, questa Pasqua fa morale perche’ si e’ vista tanta gente”. ”Certo quest’anno e’ stato disastroso – aggiunge – tra la crisi, la manovra economica, l’assenza di neve e gli sbalzi climatici il turismo non e’ stato certo aiutato; e noi siamo pure fortunati perche’ diversamente da altre localita’ Cortina ha sempre il suo appeal: comunque anche noi abbiamo pagato dazio”.