Domani su RaiTre a ‘Il Settimanale’ si parlerà del rischio sismico in Sicilia, e non solo…

MeteoWeb

La Sicilia e’ tra le zone del Mediterraneo a maggior rischio sismico. Una rete capillare di strumenti tiene sotto controllo il territorio, con gli occhi attenti degli esperti dell’Istituto nazionale di geologia e vulcanologia. In caso di sisma, in pochi istanti vengono individuati epicentro e intensita’, con un complesso incrocio di dati e stime. Poi scatta l’allerta della protezione civile. Se ne parlera’ nel prossimo numero de “Il Settimanale”, il rotocalco televisivo della redazione siciliana della Rai, a cura di Vincenzo Morgante, Placido Ventura e Nicola Alosi in onda ogni sabato alle 12.25 su Rai Tre. Le telecamere de Settimanale si spostano poi a Messina, alla scoperta dell’unico ospedale del Meridione per animali: e’ stato allestito alla facolta’ di veterinaria, nel complesso dell’Annunziata. Accoglie e cura dai piccoli animali domestici agli esemplari di grandi dimensioni, come buoi e cavalli. Ed ha un pronto soccorso che presto sara’ operativo giorno e notte. Attrezzature moderne, in una struttura che ha pure finalita’ didattiche. Quindi l’incontro con un giovane sacerdote di Paterno’, don Davide Bruno, che guida un gruppo musicale: “I metatrone”. Testimoniano il vangelo attraverso il duro rock metal. Nell’iniziativa e’ coinvolto il seminario arcivescovile di Catania. Poi la singolare impresa di un documentarista palermitano che per un mese ha vissuto in completo isolamento in fondo ad una grotta di Montepellegrino, a 17 metri di profondita’. Igor D’India racconta le sue sensazioni, l’esperienza di una scossa di terremoto vissuta nella monrtagna, e mostra le immagini riprese con una piccola telecamera. Infine il ritorno del derby di calcio tra Palermo e Catania, in ogni stagione l’appuntamento piu’ atteso dai tifosi. Un album di ricordi, tra gol straordinari e pagine drammatiche. Con il commento e il pronostico affidato a chi oggi guida i calciatori del futuro.