Emergenza siccità, Maracchi: “è colpa delle emissioni di Co2; dal 2000 si verifica ormai ogni anno o due”

MeteoWeb

Dal 2000 a oggi ci sono state tre annate siccitose importanti e quattro di livello inferiore, il che vuol dire che quasi un anno ogni due abbiamo un problema di siccita”’ che insieme alle ondate di calore e alla crescita della intensita’ delle piogge, sta ”ormai diventando un fenomeno strutturale”. Lo ha detto il climatologo e direttore dell’Istituto di biometereologia del Cnr, Giampiero Maracchi, intervenendo oggi a Firenze dove la Regione Toscana ha annunciato un decreto per lo stato di emergenza a causa della siccita’. La causa di questi fenonemi, ha spiegato, e’ legata alle emissioni di Co2 in atmosfera che stanno cambiando il nostro sistema. ”In 100 anni – ha detto – abbiamo immesso la stessa quantita’ di Co2 che viene naturalmente rilasciata in milioni di anni”. Complessivamente in Toscana negli ultimi mesi, e’ piovuto il 40% di piogge in meno rispetto alla media. ”La situazione meteo – ha aggiunto il climatologo – fortunatamente e’ destinata a cambiare in questi giorni ma se anche cadessero 200 millilitri di pioggia, che e’ pari alla media di questo periodo, non cambiera’ molto lo stato delle falde e dei fiumi e a beneficiarne sara’ solo l’agricoltura. Questo perche’ l’evaporazione e’ alta”, e l’acqua non riesce a penetrare piu’ di tanto nel terreno.