La tigre della Tasmania si è estinta per una scarsa diversità genetica

MeteoWeb

La tigre della Tasmania quando si e’ estinta aveva una limitata diversificazione genetica secondo un nuovo studio scientifico che prevede una fine simile per il ‘diavolo’ della Tasmania. La ricerca e’ stata promossa dal Liebniz Institute e dall’universita’ di Melbourne che hanno analizzato i campioni genetici di 14 tigri della Tasmania per misurarne la diversita’. I risultati sono stati pubblicati su Plos One. “Dai campioni che avevamo a disposizione, raccolti in passato prima dell’estinzione e custoditi nei musei, siamo stati in grado di scoprire che le tigri della Tasmania sono state debilitate da una minore diversita’ genetica. Nei cani, ad esempio, la diversita’ e’ di almeno cinque punti, cifra che equivale al due per cento del Dna. Ma nelle tigri della Tasmania, la proporzione non supera il mezzo punto percentuale“, ha detto l’autore della ricerca Brandon Menzies. “Si tratta di una scoperta importante, considerando che la diversita’ genetica e’ cruciale nel promuovere la sopravvivenza delle specie sul lungo periodo. E’ un’emergenza da gestire, probabilmente causata dall’isolamento geografico del luogo. Adesso temiamo che la stessa condizione stia caratterizzando il diavolo della Tasmania, attualmente minacciato dalla diffusione di un fatale tumore facciale“.