Messico col fiato sospeso per l’eruzione del vulcano Popocatepetl: prime evacuazioni, le immagini in diretta

    /
    MeteoWeb

    Come abbiamo già anticipato ieri con quest’articolo, in Messico è grande l’allerta per l’eruzione del vulcano Popocatepetl. Le autorità si preparano a una possibile eruzione molto intensa dopo che negli ultimi giorni l’attività del vulcano s’è notevolmente intensificata. Diverse scuole e villaggi sulle pendici del vulcano, che si trova a una settantina di chilometri dalla capitale Città del Messico, sono stati evacuati e già sono stati organizzati i primi centri di accoglienza. La città più vicina al vulcano, però, è Puebla di Saragozza, già ricoperta da uno spesso strato di cenere nella giornata di lunedì.
    Interessante l’approfondimento sulla scala di allerta Messicana, chiamata “Semaforo” con 3 livelli di allerta (Verde, Giallo e Rosso, proprio come i semafori!) e all’interno diverse fasi per ogni livello. Adesso le autorità e gli esperti hanno innalzato l’allerta alla Fase 3 del Livello giallo, cioè la fase massima del secondo livello di allerta. Da qui in poi c’è solo l’allarme eruzione vera e propria, che potrebbe costringere a evacuazioni molto più estese.
    Popocatepetl – che significa “montagna fumante” – è la seconda cima più alta del paese con i suoi 5.450 metri.
    Nel 2000 una violenta eruzione costrinse all’evacuazione di decine di migliaia di abitanti.
    L’ultima eruzione dell’attivissimo vulcano diventato uno dei simboli del Messico risale al 2004.
    In Messico sta per fare alba, e possiamo seguire l’andamento del vulcano in questo mercoledì 18 aprile dalle WebCam in Diretta:

    Un bel video della nube di cenere di lunedì e, in basso, alcune foto: