Messico: ecco un’eco-scultura, costruita con 50mila piante. Le foto

MeteoWeb

Un arco di cinquantamila piante nel corso di un viale congestionato dal traffico in una metropoli una volta chiamata, con un gioco di parole, ‘City MexSICKo’ a causa del suo inquinamento e delle numerose malattie collegate ai bassi livelli qualitativi dell’aria. L’opera, descritta sul New York Times, appartiene alle impressionanti eco-sculture installate a Citta’ del Messico dalla VerdMX senza scopo di lucro: un giardino verticale che e’ un piccolo polmone di ossigeno che si propone di spazzare via l’inquinamento e restituire un’immagine ‘green’ a una delle citta’ piu’ caotiche del mondo. ”La priorita’ principale del giardino verticale e’ quello di trasformare letteralmente la citta”’, ha detto Fernando Ortiz Monasterio, l’architetto che ha progettato le sculture. ”E’ un modo per intervenire fattivamente ed esteticamente sull’ambiente. Citta’ del Messico passa cosi’ dalla storica immagine di metropoli iper-inquinata a quella di prima citta’ del mondo emergente che punta sulla sostenibilita’ e l’arte ecologica”. Il giardino verticale piu’ suggestivo si trova a Chapultepec Avenue, un incrocio generalmente soffocato da autobus, auto e taxi.