Meteo Napoli: quanta pioggia sull’America’s Cup e nel weekend occhio anche a mari e venti

MeteoWeb
Il nubifragio di domenica sera durante la cerimonia d'inaugurazione

Domani pomeriggio alle 14:15 l’America’s Cup inizierà davvero con le prime due regate di flotta tra i 7 team che si sfideranno per contendersi il prestigioso trofeo. Le squadre in gara sono: Artemis Racing (Svezia); BAR (Gran Bretagna); China Team (Cina); Emirates Team New Zealand (Nuova Zelanda); Energy Team (Francia); GreenComm Racing (Spagna); Luna Rossa Challenge (Italia); ORACLE Racing (USA); e Team Korea (Corea del Sud).
La competizione si concluderà domenica pomeriggio, e da domani a domenica ogni giorno ci saranno delle regate a orari compresi tra le 13:30 e le 17:00 circa.
Che tempo farà nel Golfo di Napoli e sul Capoluogo Partenopeo in occasione di quest’attesissima manifestazione? Continuerà ad esserci il bel sole del giorno di Pasquetta, oppure tornerà il maltempo come quello di domenica sera, durante la cerimonia d’inaugurazione a piazza del Plebiscito?
I velisti che pensavano di trovare nel cuore del Mediterraneo quella calma meteorologica spesso sospirata durante le traversate oceaniche, si sbagliavano di grosso: su Napoli nei prossimi giorni ci sarà tanto maltempo, anche forte. Ma, per fortuna, i venti non saranno impetuosi e di conseguenza il mare non andrà in burrasca, se non nel weekend quando, tra sabato e domenica, potrebbero verificarsi delle onde abbastanza alte con mareggiate. Intanto, però, anche nei prossimi giorni il mare sarà mosso, pur non in modo eccessivo. Dopotutto senza venti la gara non si potrebbe svolgere, quindi anche chi temeva un Mediterraneo troppo calmo per consentire le regate, sarà smentito da Madre Natura.

Piazza del Plebiscito sotto il nubifragio domenica sera

Innanzitutto domani, mercoledì 11 aprile, l’America’s Cup inizierà con tempo cupo, piovoso e temporalesco. I venti saranno moderati di libeccio, fino a 40km/h, e mare mosso.
Giovedì 12 ci sarà una pausa del maltempo con cielo parzialmente nuvoloso e ampie schiarite, ma le correnti rimarranno di libeccio e, seppur deboli (tra 10 e 20km/h) determineranno un certo moto ondoso, comunque non problematico.
Tra venerdì, sabato e domenica tornerà il forte maltempo, dapprima, venerdì 13, con piogge ma senza venti significativi (un debole scirocco proveniente dall’entroterra che manterrà il mare completamente piatto, ma riuscirà comunque a garantire lo svolgimento della gara con raffiche fino a 35km/h) e poi ancora sabato 14 con piogge e temporali e, nel pomeriggio, il ritorno di un teso ponente al suolo. Domenica 15 sarà il giorno peggiore, non solo per la variabilità atmosferica con possibili piogge anche forti, ma soprattutto per il ri-attivarsi di un forte libeccio con raffiche fino a 50km/h e mare molto mosso. E la cerimonia di premiazione, prevista proprio per domenica pomeriggio, probabilmente si svolgerà sotto la pioggia così come quella di chiusura.